Homepage Contatti Indice post & argomenti
 
HOMEPAGE CHI SONO BLOG NEWS GUESTBOOK MULTIMEDIA YOUTUBE SITI CONSIGLIATI CONTATTI
Blog

AMARCORD: GHOULS’N'GHOSTS

Autore: Mauro Corbetta @ Lunedì, 04 Febbraio, 2013
Categorie: Amarcord Videoludico



Buon lunedì Approdati, per iniziare bene questa settimana, che ne dite di un bell'amarcord? il videogioco scelto mi è arrivato quasi per caso, durate uno degli ultimi lotti acquistati, e dato che un caro amico ha preparato un articolo in tema anche per il portale "RetroEdicola Videoludica", mi piace l'idea di questo doppio post.

Prima che Resident Evil arrivasse a toglierci il sonno con le sue inquietanti creature, erano i due coin-op della Capcom a regalarci incubi e orrori vari. Ghouls 'n'Ghosts è un classico videogioco a piattaforme del 1988, seguito di Ghosts 'n Goblins, era tanto bello da vedere e da sentire quanto frustrante da giocare.

Il problema principale, comune anche al primo capitolo, riguarda il sistema di salto di Sir Arthur. Al giorno d'oggi siamo talmente abituati alla poco realistica impostazione di saltare e cambiare direzione a mezz'aria, che lo diamo per scontato, quanto siamo assuefatti.

In Ghouls’n'Ghosts un salto è un salto. Una volta spiccato, è troppo tardi per cambiare idea.

Probabilmente per questo Sir Arthur è stato dotato di una armatura, che gli concede una seconda possibilità in caso di implacabili errori, in questo seguito poi subisce un'ulteriore evoluzione, in armatura oro, che se caricata potenzia le armi.

Un titolo eccellente sotto tutti i punti di vista, ma solo per veri Hardcore Gamer.

Mauro Corbetta
 
Ci sono giochi che prendono per mano il giocatore, lo mettono nelle condizioni di padroneggiarli e portarli tranquillamente a termine. Ghouls n Ghosts no.
Seguito del precedente Ghosts n Goblins, nel 1988 Ghouls n Ghosts si pone all’ attenzione delle masse come la fiera del dolore e dell’ umiliazione fatta videogioco, il Masterpiece Capcom se ne frega ampiamente del giocatore e si diverte a tendergli trappole, colpirlo a tradimento e assicurarsi che solo dopo enormi pile di monete inserite nella gettoniera i giocatori più abili possano arrivare alla fine del primo giro… Primo giro? Eh si, perché per terminare l’odissea del povero Arthur bisogna completare il mefistofelico gioco ben due volte, tutto perché bisogna ottenere l’arma suprema necessaria alla distruzione del maligno rapitore della principessa amata dal nostro eroe…
Già fin qui ci sarebbe da strapparsi i capelli dalla disperazione ma a dare un ulteriore colpo alla fragile situazione psicologica del povero giocatore ci pensa la totale inutilità dell’ arma finale all’infuori del combattimento col boss finale e la difficoltà nel reperire e mantenere funzionale la stessa.
Questo perché a differenza del primo capitolo qui si hanno a disposizione ben due armature: quella classica e quella d’oro, in grado di potenziare l’arma in possesso, ottenibile dopo l’apertura dei vari scrigni presenti nel gioco e a condizione di avere addosso l’armatura normale… per ottenere l’arma totale bisogna avere addosso l’armatura d’oro e mantenerla per poter sperare di superare un secondo giro dalla difficoltà ancora più alta…
Salti alla cieca, mostri che appaiono da sotto i piedi, sistema di controllo volutamente ostico e mostri che desiderano soltanto la morte dell’incauto giocatore completano un quadro in grado di far sudare freddo qualsiasi giocatore ieri come oggi… ma Ghouls n Ghosts non è solo difficoltà esagerata è un bellissimo Platform bidimensionale a tema horror invecchiato benissimo a livello sia grafico che sonoro disegnato e musicato con stile e mestiere dove la varietà delle situazioni gratifica in pieno il valoroso giocatore che deciderà di portare a termine Uno dei giochi più difficili della storia…
Attenzione quindi perché una volta che si indossa l’armatura del prode Arthur togliersela diventa altrettanto improbo.
 
Andrea Lai
 

I vostri commenti ...

Vuoi commentare l'articolo?
 Nome
 Email
Il tuo commento
Codice
Verifica (riportare i numeri del campo codice)

1

Progetti

Google+

Ultime notizie

[04/06/2014]
BLOG IN MANUTENZIONE
 
[29/05/2014]
RIPRENDONO I LAVORI
 
[13/11/2013]
DI NUOVO IN PISTA
 
[24/06/2013]
SIAMO TORNATI ON-LINE
 
[20/06/2013]
NUOVO BLOG E NUOVO SERVER

Visitatori